MENU     MY
        CONTATTI

Formazione docenti 2022: Dentro la realtà

19 Settembre 2022

Quasi 600 insegnanti hanno partecipato giovedì 8 settembre alla Giornata di Formazione Docenti promossa dalla Fondazione Sacro Cuore in collaborazione con l'Università Cattolica del Sacro Cuore.


“Dentro la realtà”, questo il titolo del dialogo con Mauro Magatti e Chiara Giaccardi, Professori ordinari di Sociologia Generale e di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l'Università Cattolica di Milano, e autori del libro "Supersocietà. Ha ancora senso scommettere sulla libertà?", che ci hanno offerto una lettura acuta e illuminante del nostro presente complesso, per comprendere in profondità quali termini e quali categorie sono davvero in gioco nell’educare i nostri ragazzi.

Nella supersocietà contemporanea post-globalizzazione, dove le profonde crisi degli ultimi 20 anni hanno messo a rischio il concetto stesso di società, parole come libertà e identità assumono connotazioni inedite, che le allontanano dal loro senso originario.
L’individuo è davvero libero in quanto si auto-determina?
E la definizione di identità data dalle etichette inclusive in cui oggi ci incaselliamo dicono davvero tutto della complessità di una persona?

La libertà è sempre relazione, ci hanno ricordato i due autori, e l’identità è individuazione, cioè un processo relazionale che si definisce ed evolve nel tempo.

E allora qual è il compito della scuola, di noi adulti, se i nostri ragazzi sono chiamati a diventare uomini e donne pensanti in un mondo dove il rapporto con gli altri e con l’ecosistema è ormai inesorabilmente mediato dalla tecnologia? Dove l’intelligenza artificiale processa big data e informazioni e ha preso il posto della ragione?

Far fiorire un’intelligenza vivente, scommettendo su un’intelligenza incarnata e limitata, capace di ricomporre quella complessità che nessun computer è in grado di ricomporre, questo è il compito dell'educatore.
E aver cura di questa generazione, a cui non possiamo offrire tutto quello che dovremmo sapere, ma il nostro essere persone umane, capaci di attenzione alle cose, coinvolti con tutto il nostro essere nella relazione con la realtà, per ricucire e ricomporre la complessità e la frammentazione e favorire così la scoperta del proprio io.

 

Guarda il video dell'incontro

 


Made by MEKKO.ch