MENU     NEWS     MY
        CONTATTI
ISCRIZIONI | INFORMAZIONI

Cercate il tesoro nascosto in questa strana situazione

La lettera del nostro Rettore don Pepe agli studenti e alle loro famiglie

 

Agli studenti di medie e licei

Cari studenti,

gli ultimi provvedimenti contenuti nel DPCM emanato l'8 marzo ci invitano a considerare con rinnovata attenzione la situazione che stiamo vivendo. Per questo desidero condividere alcune riflessioni volte a incrementare il senso di responsabilità e di fattiva collaborazione al bene di tutti.

Le prescrizioni contenute nel decreto ministeriale devono essere seguite con estremo rigore e con spirito di sacrificio. La limitazione dei contatti ha lo scopo di tutelare al massimo la nostra salute e quella delle persone più vicine, soprattutto di quelle più esposte ai rischi di un possibile contagio. Diversi vostri genitori o diretti conoscenti sono impegnati, come medici o operatori sanitari, nell’azione di contenimento e di contrasto del Corona virus. Proprio da loro, dalla loro dedizione, possiamo trarre la preziosa indicazione a fare quanto possiamo per dare il nostro piccolo ma importante contributo.

Vi invito perciò a non sottovalutare le indicazioni date dalle autorità e a evitare il più possibile, in questa fase così delicata, il contatto diretto e in particolare le riunioni in gruppo, anche quelle relative alla condivisione dello studio.

Avrete notato che stiamo intensificando la attività didattica a distanza in modo che voi possiate lavorare almeno una mezza giornata nei giorni feriali. Con ciò vogliamo aiutarvi a vivere questo momento in un modo positivo e responsabile.

Essere fedeli a queste richieste è importante ma ciò non vuol dire isolarsi, bensì cercare la vicinanza con modalità nuove. Cercate il confronto con adulti che reputate autorevoli. Vivete con loro e tra di voi le domande che emergono.

Il nostro può essere un tempo di distrazione, ansia, paura, oppure di rinascita, raccoglimento, attenzione reciproca e riscoperta delle relazioni più prossime. Curate un certo ordine nelle vostre giornate. Non solo per quanto riguarda lo studio, ma anche il tempo libero, l'esercizio fisico, la vita in famiglia, la lettura, la preghiera, l'uscire a prendere aria ove possibile. Non lasciatevi andare. Cercate il tesoro nascosto in questa strana situazione.

Vogliamo stare con voi di fronte alla vita e scoprirla sempre di più.

Teniamoci dunque in contatto: io, i vostri presidi e insegnanti saremo contenti di avere vostre notizie!

Scrivete pure a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

don Pepe

Ai bambini della Scuola dell'Infanzia e della Scuola Primaria

Cari bambini,

adesso per un po' di tempo non potremo vederci a scuola per evitare che tanti si ammalino. Ci mancate e vi pensiamo!

Mi raccomando: ora avete tanto tempo per fare le cose che vi propongono il papà, la mamma, i nonni, tutti quelli che stanno con voi. Date una mano. Il vostro aiuto è bellissimo!

Pregate per tutti. Per i malati, per i genitori quando sono via, per i maestri, per i compagni. Gesù sta sempre con voi e vi ascolta. Anche lui vi vuole dire delle cose, e si serve di chi vi vuol bene e della preghiera per parlarvi.

Se volete dirci qualcosa potete chiedere a chi sta con voi di scrivere alla maestra, a Marta, a Renata o a me.

Un abbraccio a distanza!

don Pepe